versi a tarda sera di Cataldo A.Amoruso

assolo pioggia

dentro il liquore dell’anima

sottesi i fili eppure

nulla da ridire

una siepe di silenzi mi traguarda

con cura

nulla assorda

 .

scivola di mano

una carezza

si posa come stranita

su un ricordo

l’ora dei consuntivi

annosi oziosi batte

puntuale fastidio a sera

altri ritmi

altre cadenze

altre ore

e promesse, e risvegli

dentro la notte quasi immutabile

la compagnia dei tarli e immacolati nell’alba

lini.

3 pensieri su “versi a tarda sera di Cataldo A.Amoruso

  1. riapprodo piacevolmente ai versi di Cat, sentendomi subito parte di questo momento di domestica poeticità ed immagino il poeta stesso, giunta la notte e prima del sonno, tornare con la mente e con una certa nostalgia – di cui tutto il componimento è piacevolmente velato – a ciò che è stato e che (forse) lo ha reso felice…oggi, nonostante tutto sia passato, non ha nulla da ridire neanche al silenzio che va oltre se stesso, quasi in una sorta di rassegnazione – solo appartente – alla sua attuale condizione, che pure continua a contenere tarli e lini immacolati, che tanto sanno di resurrezione dopo la notte dell’anima…

    ancora una volta, grazie.

    1. potrebbero essere di chiunque nella misura in cui la Poesia è vera, quando ciò che esprime è sentire comune…
      servono anche le arrabbiature e i malumori, a volte, per farci parlare! ti abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.