Come punta di penna (da tornerò a scrivere lettere) – (Elina Miticocchio)

Hai soffiato sul lume

il respiro si è fatto lento

il passo incerto

che scricchiola sulla carta.

Traccio un cerchio sulla scena

piombata nell’ombra

attorno emergono figure, campi, alberi

in uno spicchio tra le case mia madre al pozzo

un attimo, non posso usare la voce

E l’ombra avanza liquida, gli oggetti non fanno rumore

ancora disegno contorni di fumo

basta il tuo respiro ad accendere la luna.

3 pensieri su “Come punta di penna (da tornerò a scrivere lettere) – (Elina Miticocchio)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.