era di Natale (Romeo Raja)

Marina Marcolin

e tu dolce chiedi due righe sul Natale
io che voglio regalarle come un dono
ma è tutto fermo
non si muove nulla
Natale paradosso del tutto
che non riesce a dire niente.
Ma è già tutto qui
senza carta
senza fiocchi
senza stelle
ma con noi
quella tenera domanda e un si.
Era di Natale

Annunci

6 thoughts on “era di Natale (Romeo Raja)

  1. hanno la delicatezza del dono inatteso questi bellissimi versi di Romeo Raja, che sono sempre felice di invitare sul Sasso…

    nonostante la stasi di una festa che (forse) non riesce più ad incantare con la magia di quando eravamo fanciulli, l’autore trova comunque la meraviglia, l’incontro, la via per dire e dirsi in poesia, accarezzando, lieve, come mano che sa amare, il viso amato…

    grazie di tutto cuore Romeo per la tua gentilezza.

  2. e con questa sono felice di inaugurare una nuova “stanza” della scrittura: Sassi di Erre, dove il nostro nuovo collaboratore, ma soprattutto Amico ci farà leggere la sua poesia…
    grazie di cuore!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...