di acqua e nuvole – estemporanea (Elina Miticocchio)

Claudio Cargiolli - Sul tavolo rosa

la medesima presenza

le voci sorelle dal primo giorno

immerse e colme dalla radice

la bocca-parola

.

lavoro di segni

oltre la casa e il vagare

dei sassi del fiume

.

la zolla ancorata

dagli occhi presagi

è pioggia di notti.

6 pensieri su “di acqua e nuvole – estemporanea (Elina Miticocchio)

  1. Intravedo o, forse, voglio vedere, la storia di un’amicizia in questi bellissimi versi di Elina Miticocchio; un percorso comune, un merletto filato a due mani, due Presenze vicine al di là della distanza geografica..

    un giorno buono fin dal mattino, questo, grazie all’affetto di una grande, grandissima Amica.

    1. l’inizio del “filo” si lega ad un testo di Fernanda Feraresso e Iole Toini. Nasce dalla suggestione di quell’incontro “moltiplicato” in lettere, corrispondenza, biglietti e segni di presenza.
      Poi è arrivato l’invito di Angela a dire una parola per il “Sasso” e ho pensato a questo “incontro” e, ritrovandolo, ho intuito una via, un suono sorella e madre che i miei occhi colorava

  2. E’ sempre bello sentire, e leggere, di questi incastri amicali, che lasciano impronte leggere nell’anima! 🙂

    1. è un “tratteggio” questo che parte da lontano, come un intreccio di vento e bianco e breve passo che rinnova l’incontro
      grazie Anna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.