Pablo Picasso, Due donne che corrono sulla spiaggia (La corsa)

Picasso_La corsa

Picasso, Due donne che corrono sulla spiaggia (La corsa)

1922, olio su compensato, cm 34 x 42,5 – Parigi, Musée National Picasso

*

Nell’estate del 1922 Picasso propone a Djagilev La corsa come sipario di scena per il balletto Le Train bleu, il cui soggetto è scritto da Jean Cocteau, le musiche composte da Darius Milhaud e i costumi realizzati da Chanel.

Picasso_La corsa

Il piccolo quadro oggi conservato al Musée Picasso di Parigi, doveva fungere da schizzo da presentare al regista. La corsa raffigura due donne enormi e scomposte che corrono sulla spiaggia: il balletto, infatti, celebrava il culto dello sport e del nudismo.

Le due figure, più che intente in una corsa a perdifiato, sembrano stiano danzando. Il riferimento all’antichità è d’obbligo: il drappeggio rigido e fermo delle tuniche e i movimenti poco coordinati rimandano alle menadi danzanti dell’arte greca, e non solo; la composizione ricorda quelle usate per le opere mitologiche di Poussin, conservate alla National Gallery di Londra.

Nonostante le forme gonfie e sproporzionate, le due donne mantengono la loro carica di sensualità. (testo adattato da Picasso, I classici dell’arte, Rizzoli | Skira)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...