Antonia Pozzi, Don Chisciotte

Magritte1951womanwithshadow
Magritte, Woman with shadow (1951)

 

I

Sulla città
silenzi improvvisi.

Varchi
con un sorriso indefinibile
i confini:
sai le spine di tutte le siepi.

E vai,
oltre i fiati caldi degli uomini,
il sonno dopo gli amori,
l’affanno e la prigionia.

Su la petraia che è azzurra
come le corolle del lino,
liberata
canti correndo:

ma chiudi gli occhi
se in fondo al cielo
le ali bianche dei mulini
si dilacerano
al vento.

21 febbraio 1935

 

II

Fioche
dalla terra brulla
ti giungono
grida atterrite:

mentre seguita
su l’ala immensa
a rotare
la tua crocefissione.

22 febbraio 1935

*

Antonia Pozzi, “Don Chisciotte” (www.antoniapozzi.it)

Annunci

2 thoughts on “Antonia Pozzi, Don Chisciotte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...