Derek Walcott, Amore dopo amore

Elin-Kleopatra-Danielson-gambogi-Man-Seated-at-a-Table
Elin Kleopatra Danielson Gambogi, L’uomo seduto a un tavolo (1886)

 

Amore dopo amore

Tempo verrà
in cui, con esultanza,
saluterai te stesso arrivato
alla tua porta, nel tuo proprio specchio,
e ognuno sorriderà al benvenuto dell’altro,

e dirà: Siedi qui. Mangia.
amerai di nuovo lo straniero che era il tuo Io.

Offri vino. Offri pane. Rendi il cuore
a se stesso, allo straniero che ti ha amato

per tutta la tua vita, che hai ignorato
per un altro e che ti sa a memoria.
Dallo scaffale tira giù le lettere d’amore,

le fotografie, le note disperate,
sbuccia via allo specchio la tua immagine.
Siediti. E’ festa: la tua vita è in tavola

*

Derek Walcott

(testo dal web)

Annunci

4 thoughts on “Derek Walcott, Amore dopo amore

  1. Penso proprio che tutti esulterebbero nel poter vivere serenamentei l’io ignorato e nascosto per tutta una vita, la parte segreta di ciascuno finalmente libera e liberata.
    Grazie Angela per questi versi che ci fanno riflettere e vedere come davanti ad uno specchio.

    1. Grazie Giorgio per la lettura e la partecipazione.
      Incontrarsi e accettarsi è, a parer mio, la libertà più grande che si possa sperare di vivere…è un percorso, arduo, dobbiamo ammetterlo, reso ancora più aspro dal sapere che dipende solo da se stessi e dalla consapevolezza che, per risplendere oltre quello specchio, sarà necessario ferire con i vetri rotti moltissimi intorno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...