Marina Cvetaeva, Pagina bianca per la tua penna

Sacabo2WOMANWITHORCHIDS
Josephine Sacabo, Woman with Orchids, 2012

 

Pagina bianca per la tua penna

Sono una pagina per la tua penna.

Ricevo tutto. Sono una pagina bianca.

Sono colei che custodisce il tuo bene:

lo farò crescere e lo restituirò centuplicato.

 

Io sono la campagna, la nera terra.

E tu il mio raggio, l’umida spiaggia.

Tu sei Dio mio e mio Signore

e io terra nera e carta bianca.

*

Marina Cvetaeva

da Poesia: antologia illustrata, di Elvira Marinelli (dal web)

Annunci

3 thoughts on “Marina Cvetaeva, Pagina bianca per la tua penna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...