Emily Dickinson, This World is not Conclusion

Peter Marcek (64)
opera di Peter Marček

 

Questo mondo non è conclusione.

C’è un seguite oltre –

invisibile, come musica –

ma reale, come suono –

attira, e confonde –

la filosofia, non sa –

e dentro un enigma, in ultimo –

la sagacia, deve andare –

Immaginarlo, stordisce gli studiosi –

per guadagnarlo – gli uomini hanno patito

disprezzo di generazioni

e la crocifissione, esibito –

La fede scivola – ride, si riprende –

­arrossisce, se qualcuno vede –

si aggrappa a un ramoscello di evidenza -­

e chiede a una banderuola, direzione -­

Un gran gesticolare, dal pulpito –

potenti alleluia rimbombano –

I narcotici non sanno placare il dente

che l’ anima rode –

 

§

 

This World is not Conclusion.

A sequel stands beyond –

Invisible, as Music –

But positive, as Sound –

It beckons, and it baffles -­

Philosophy, don’t know –

And through a Riddle, at the last –

Sagacity, must go –

To guess it, puzzles scholars –

To gain it, Men have borne

Contempt of Generations

And Crucifixion, shown –

Faith slips – and laughs, and rallies –

Blushes, if any see –

Plucks at a twig of Evidence –

And asks a Vane, the way –

Much Gesture, from the Pulpit –

Strong Hallelujahs roll –

Narcotics cannot still the Tooth

That nibbles at the soul –

 

[501]

*

Emily Dickinson, Uno zero più ampio – Einaudi, 2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...