Iosif Brodskij, versi da Parte del discorso

Candle-in-Window

Il tacco lascia tracce, quindi è inverno.

Nei campi fra cose di legno intirizzendo,

le case dai passanti riconoscono se stesse.

Che dire a sera del futuro, se

il corpo, nel silenzio della notte,

sulla parete via dall’anima proietta,

mentre dormi, il ricordo delle tue calde – omissis -,

come di sera l’ombra dalla sedia

sulla parete proietta la candela, e se,

sotto il cielo sul bosco steso come tovaglia,

sulla torre del silos, dove spazza l’ala

del corvo, con la neve non sai imbiancare l’aria.

*

da Parte del discorso

Iosif Brodskij, Poesie, Biblioteca Adelphi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...