Cataldo Antonio Amoruso, due poesie

fotografia di Angela Greco

segni di te
che non puoi i ritorni
non sei mai stata via
e con dita di cetra
vorrei queste nuvole brevi
ad accordare sogni
non sarai mai via
ti irretisce l’anima
e rimani
in questo spazio così breve
che con cautela di sogno
definisce il ‘sempre’.

§

sembra non bastino
cielo verde d’ira segnata
né rami
ché pronta di ferite
è l’aria
e si confondono
questi confini a dita, brevi
e indecisi
ai margini di un rigo
appena
dove sottolineo
a bordo di un mio sogno
quel ti amo che tanto
sempre sa di vela
screziandosi di sale

*

Cataldo Antonio Amoruso

foto di AnGre, Madonna di Mare, Cirò M.(KR)

Annunci

5 thoughts on “Cataldo Antonio Amoruso, due poesie

  1. Ospitare i versi di Cataldo è aprire sempre una finestra sull’azzurro e sulla terra dei suoi luoghi di partenza e d’arrivo, sulle sue persone, sulla sua magnifica capacità di partecipazione a quel che accade intorno a lui. Una scrittura, che rende il lettore – per mezzo del suo saper essere altamente coinvolgente, senza risparmiarsi in emotività e calore – parte stessa di ciò che è Poesia senza altro dire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...