Cataldo Antonio Amoruso, Quale incredibile vuoto

ivy-473856_640

Quale incredibile vuoto
il silenzio nell’anima
e i gusci delle foglie
rivoltate bocche al cielo
nel luogo dei nostri segreti
accoglie un umo di pensieri
tu sola lo intendi
in ogni particolare
e non è luogo a parole
il nostro volgere di stelle
di un azzurro più in là
come un cielo più profondo
e laterale a queste tue mani
così tepide e precise
nel loro moto avvolgente di dita

hai labbra di corallo, tenue
e quell’accenno
come di un rosso trattenuto
e pure, strenuo
ti dona
su questo fondale di sogno
dove gioca ogni tuo ricordo
un ruolo di te, precipuo

affronteremo un’altra primavera
battaglieremo contro vento
pollini e stoloni si sfioreranno ancora
nella loro sopravvivenza d’amori
eterna, e noi
d’inverno vuoto nel suo perdersi
di certezze
scagliate via
con riverberi di fondo
tra i massacri delle strade
sfondate dagli assali

ora che un tempo volge
orrifico d’insistite primavere.

*

Cataldo Antonio Amoruso

Annunci

3 thoughts on “Cataldo Antonio Amoruso, Quale incredibile vuoto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...