Cataldo Antonio Amoruso, ah… si rumpìssa

cielostellato

ah… si rumpìssa
di Cataldo Antonio Amoruso

ah… si rumpìssa u fil ‘e ferru d’i lenzòli
e l’àriu l’àriu sinni jìssa s’ordùr ‘e fiòri
si rapìssin l’ombrèlli e ni scinnìssa l’acqua
lìbera ‘e nti garròli e l’occhj si linchjìssinu
‘e maravìgghja com fa u cièlu
quannu cittu cittu d’i cimi ‘e l’olìvi
l’azzòddinu sagghjènn i stiddi da sira prima…

oh, si spezzasse il fil di ferro delle lenzuola
e si riempisse l’aria di questo odore di fiori
si aprissero gli ombrelli e ne scendesse l’acqua
libera da rigagnoli e gli occhi si riempissero
di meraviglia come fa il cielo
quando zitte zitte dai rami degli ulivi
l’affollano, salendovi, le stelle della sera prima…

Annunci

7 thoughts on “Cataldo Antonio Amoruso, ah… si rumpìssa

  1. parole antiche ma vive, pregne di terra e sapori di quel lembo di terra che è la mia terra : e allora immergermi è facile e malinconico allo stesso tempo. Suoni che mi riportano dove il mare è stata la mia casa e odori che trattengo ancora. E poi gli ulivi, fratelli di costa a guardia del sole, definiti anche patriarchi per quella loro gemmazione continua che non conosce tempo. Un legame vivido e secolare tra uomini e piante in un abbraccio eterno. Grazie e ancora grazie per queste emozioni che mi rapiscono riportandomi a quello che ero.

      1. guai a esserlo, significherebbe tradire le proprie radici. Ti seguo con piacere e mi ritrovo spesso nelle tue parole. Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...