Gian Lorenzo Bernini e gli angeli della Passione – sassi di arte

IMG-20150927-WA0006

L’ultima grande impresa di Gian Lorenzo Bernini fu l’ideazione, su commissione di papa Clemente IX Rospigliosi, della teoria degli Angeli con i simboli della Passione che, su ponte Sant’Angelo,  compongono come un “iter” penitenziale, secondo un “concetto” neo-mistico, che riesumava un tema medievale comparso lungo le vie dei grandi pellegrinaggi – al pari  delle “Stazioni della Via Crucis” – qui è risolto nella spettacolarità di una visione trascendentale.

Bernini scolpì le figure dell’Angelo che regge la corona di spine e dell’Angelo recante il cartiglio INRI (1668-71) che, ritenute dal papa troppo belle per poter essere esposte alle intemperie,  vennero collocate altrove (come si legge in seguito). Lo scultore rifece, quindi, con l’aiuto dei suoi aiuti le due statue che ancora oggi sono esposte su Ponte S. Angelo al posto delle originali, consegnando ai suoi “giovani” i disegni ed i bozzetti per le altre statue. (da Artedossier n. 57 Bernini)

.
IMG-20150927-WA0007

 Sant’Andrea delle Fratte e gli angeli del Bernini

Ai lati dell’Altare maggiore sono collocate due grandi statue marmoree di angeli recanti strumenti e simboli della Passione di Nostro Signore: di statura superiore alla normale, sono le statue originali che l’artista scolpì, settantenne, per la decorazione di Ponte Sant’Angelo su commissione del Pontefice Clemente IX. Esse facevano parte dei dieci angeli che il Bernini disegnò per il ponte e solo queste due furono eseguite materialmente da lui, mentre l’esecuzione delle altre fu affidata ai suoi allievi. Parve non opportuno al Pontefice che questi capolavori rimanessero esposti alle ingiurie del tempo, tanto da lasciarli nello studio dell’artista (sul luogo ancora oggi una targa ricorda la casa che fu di Gian Lorenzo Bernini) a disposizione del nipote, il cardinale Jacopo Rospigliosi. I due angeli divenuti dunque proprietà degli eredi fino al 1731, vennero proprio in quell’anno offerti con pia liberalità dal signor Prospero Bernini, nipote di Gian Lorenzo, alla vicina chiesa di S.Andrea delle Fratte.

IMG-20150927-WA0008

IMG-20150927-WA0002
l’insieme delle statue ideato da Bernini per il Ponte di Castel Sant’Angelo a Roma

*

a cura di Giorgio Chiantini & Angela Greco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...