La partenza degli Argonauti di Giorgio Linguaglossa

Giorgio DeChirico - La partenza degli Argonauti 1909 -immagine da www.fondazionedechirico.org

.

La partenza degli Argonauti

.
«Ci sono degli uomini sulla spiaggia».
«Sì, ci sono degli uomini».
«Ma che ci fanno quegli uomini sulla spiaggia?
giocano a palla? giocano a tennis?»
«No, non giocano né a palla né a tennis».
«E allora, che ci fanno quegli uomini sulla spiaggia
accanto alla nave dalla snella chiglia?»
«Oh, non fanno nulla. Sono e non sono».
«E che ci fa quel tizio che li accompagna con la tunica bianca
mentre suona la lira?»
«Ma quel signore è il poeta Orfeo che suona la lira!».
«Canta anche il signor Orfeo mentre che suona?»
«Sì, il signor Orfeo canta anche».
«E che cosa dice il signor Orfeo nel suo canto?»
«Dice che gli uomini stanno partendo».
«Stanno partendo?»
«Sì».
«E per dove?»
«Chissà chi lo sa».
«E lui  sa?»
«No, lui non lo sa, ma canta».
«Canta ciò che non sa?»
«Sì».
«Ma è un bugiardo il signor Orfeo
se non sa quel che dice… dovremmo mandarlo
in esilio il signor Orfeo, bandirlo per sempre
dalla città! non credi?»
«Oh no, non credo, il signor Orfeo ha soltanto un compito
che deve limitarsi ad eseguire. Tutto qui».
«E quegli uomini lo sanno che Orfeo è un mentitore?»
«No, gli uomini non lo sanno…
e non lo devono neanche sapere!».
«E adesso, è pronta la nave?»
«Sì, adesso è pronta».

.

Giorgio Linguaglossa

ispirato da La partenza degli Argonauti (1909) di Giorgio De  Chirico (immagine)

tratto da G.Linguaglossa, Dopo il Novecento – Monitoraggio della poesia italiana contemporanea (Società Editrice Fiorentina, 2013)

(foto dell’opera condivisa dal sito fondazionedechirico.org)

.

Giorgio Linguaglossa - Dopo il novecento 2013-d1843b2c2b giorgiolinguaglossa 23 ottobre 2015 Roma

……

:

*

Annunci

4 thoughts on “La partenza degli Argonauti di Giorgio Linguaglossa

  1. La poesia condivisa oggi è in pratica l’incipit del testo di critica poetica Dopo il Novecento, che mi ha particolarmente colpito, al di là del fatto di essere concretamente un dialogo, per il “ruolo” del poeta che emerge dai suoi versi…Orfeo deve limitarsi ad eseguire un compito…quale? Raccontare il viaggio degli Argonauti, anche…e di fatto anche l’opera di De Chirico a cui è ispirata, sembra rappresentare qualcosa che ancora deve avvenire, che ancora non si conosce, un guardare il mare aperto consapevoli dei pericoli e nonostante questo scegliere di partire ugualmente…
    Un ottimo spunto di riflessione per chi scrive versi oggi…

    Aggiungo soltanto il mio ringraziamento a Giorgio Linguaglossa per la cortesia della condivisione e per la sua gentile disponibilità a frequentare il Sasso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...