Francisco Brines, due poesie

Ivan-Aivazovsky Tramonto sul mare - 1853

Francisco Brines, due poesie da Poesia spagnola del secondo Novecento (a cura di F.sco Luti, Vallecchi, 2008 — immagine: Ivan Aivazovsky, Tramonto sul mare, 1853)

L’ULTIMA COSTA

C’era lì una chiatta, con torvi personaggi,
poggiata sulla riva. La notte della terra,
sepolta.
E più in là, il vascello dalle luci sbiadite
dove si assiepava con fervore, benché triste,
una folla in gramaglie.
……………………..Di fronte, quella bruma
densa sotto un cielo senza più firmamento.
Una barca in attesa, delle altre arenate.
.
Arrivavamo esausti, con la pelle tesa, un po’ riarsa.
Un’aria immobile, con frange di umidità,
fluttuava sul posto.
Tutto era predisposto.
………………………La nebbia, ancora più densa,
esigeva di partire. Io avevo gli occhi velati dalle lacrime.
Sistemammo i remi consumati
e come schiavi, muti,
spingemmo sulle acque nere.
.
Mia madre mi guardava, fissandomi, dal vascello,
in quell’unico viaggio di tutti nella nebbia.
.
.
da L’ultima costa (1995)

.

§

.

SOGNO POSSENTE

Qual è la gloria della vita, ora
che non c’è nessuna gloria,
ma realtà impoverita?
Saper che forse il disinganno
quel desiderio fondo non ti strappa
di viver di più?
.
La gloria della vita fu il credere
che esisteva l’eterno;
o, forse, fu la gloria della vita
quel semplice potere
di creare, con il pensiero chiaro,
l’eternità fedele.
la gloria della vita, e il suo fallire.
.
.
da Ancora no (1971)
.
.
20140717104718_FOTO_BRINES_FRANCISCOFrancisco Brines
(Oliva, 1932): laureato in Legge e in Lettere, dal 2001 è membro della Real Academia Española. Esponente di spicco della generación del ’50, si caratterizza per una particolare attenzione allo stile e alla lingua. D’impostazione profondamente intimistica, la sua esperienza lirica lambisce la forza comunicativa della preghiera, in una dimensione che tende ad unificare l’umano e il sovrumano, la realtà conosciuta e lo spazio dell’ignoto. Poesia, dunque, non più come meraviglia, ma aperta rivelazione, assumendo così una funzione salvifica capace di preservare l’individualità e l’interiorità dell’uomo.

Francisco Brines

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...