Don’t worry, Be Happy

Ferragosto con Il sasso nello stagno di AnGre

Il sasso nello stagno di AnGre

tumblr_m8tw3ruhO91rtd3yfo1_500

Erroneamente attribuita all’artista giamaicano profeta del reggae, Bob Marley, a causa dell’incipit di una sua canzone – Three Little Birds (Tre Piccoli Uccellini) presente nel secondo lato del suo album Exodus del 1977 – che riproponeva per buona parte la celebre e espressione del maestro spirituale indiano Meher Baba (1894-1969) “Don’t worry, be happy” (“non preoccuparti, sii felice“), spesso utilizzata quando guidava i propri seguaci, questa è una canzone scritta, prodotta e cantata da Bobby McFerrin.

Negli anni Sessanta, la famosa frase di Baba fu utilizzata in varie cartoline e poster dell’epoca. Nel 1988, Bobby McFerrin notò uno di questi poster in un appartamento di San Francisco e, ispirato dalla semplicità e dall’efficacia di tale espressione,  scrisse il suo celebre brano. Nello stesso anno, questo pezzo fu inserito nella colonna sonora del film Cocktail, ottenendo una enorme popolarità l’anno seguente. Molti sono gli artisti che si sono cimentati nell’interpretazione…

View original post 130 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...