Tramonta il sole in Occidente – inedito di Angela Greco con commento

tramonto-nel-deserto-a23746458

TRAMONTA IL SOLE IN OCCIDENTE

Il giorno nasce con la piega greve
della maschera che ti accompagna
al posto comprato e numerato.
.
L’ attesa si sveste di silenzio. Inizia la rincorsa
a qualunque cielo sia in grado di ascoltare,
ad ogni dio che abbia occhi per i suoi piedi
e per quelle mani che edificano preghiera.
.
La notte ha sbarrato le palpebre;
ha perso le stelle. Si affittano speranze
anche usate, purché risuolate bene.
.
Il nuovo giorno non ha tardato
altri accanto aspettano ancora.
La folla inferocita sentenzia senza esitare
i mezzi di comunicazione di massa annotano
la domanda multipla e l’unisona risposta.
.
A quale regno apparteniamo
quando abbiamo paura
e a chi si deve riconoscenza
del mutato destino
è ora di domandarselo.
L’intima distorsione affligge
genera deformità e cambia connotati
fino al disconoscimento.
.
Giungono tempeste da sud.
Il falco rosso e grigio guarda
immobile dall’alto della pietra
la città piccola
osserva muto
il velo di sabbia sulle parole,
sui silenzi e sulle preghiere:
apre le ali a croce
e segna il cielo.
.
Tramonta il sole in occidente.
.
.
Angela Greco (inedito)
.
.
.

—-In questa poesia di Angela Greco, nel discorso poetico, al modo di raggruppamento del discorso ordinario subentra un modo di raggruppamento insolito. Non appare fondata, qui, l’opinione di Wundt secondo il quale il ritmo poetico è come una sottolineatura, un condensamento, del ritmo del parlato. Il ritmo del parlato è uno di quei fattori, che non dinamizzano (ovvero, non complicano) il discorso, ma esauriscono in sé la loro funzione comunicativa e di sottolineatura, quindi di condensamento del ritmo del parlato, in una certa direzione è possibile forse dirne solo nel caso di una analisi del ritmo della prosa d’arte.

Il ritmo delle proposizioni in questa poesia è uno dei fattori del sistema dinamico del ritmo; in particolare esso si incontra con le articolazioni metriche. Il ritmo di questa poesia, in pratica, è come la risultante di molti fattori, uno dei quali è il ritmo del discorso; se ne deduce, quindi, che la parola poetica è sempre oggetto simultaneo di varie categorie enunciative e ciò complica e deforma singolarmente il modo di enunciare la stessa parola poetica. Ogni coincidenza, che conduce alla concretizzazione della parola poetica può, dunque, essere intesa come facilità di enunciazione ed ogni mancata coincidenza, di contro, come difficoltà.

La caratteristica moto-energetica del ritmo coincide, in questa poesia, anche con la gerarchia degli elementi ritmici, essendo infatti la componente principale del ritmo il metro.

(Giorgio Linguaglossa)

*
Oggetto:  Premio Letterario Nazionale “CITTA’ DI MESAGNE”- Comunicazioni ai Concorrenti  XIV ed. : “Come da bando di concorso in data 23.03.2016, parag. 5-6-7, questa Associazione comunica che il Comitato d’Onore-Giuria preposto alla valutazione delle opere pervenute in concorso alla XIVed., analizzandone liberamente e riservatamente tematica, contenuto, stile, forma, originalità e conformità alle modalità di partecipazione, ha ritenuto la Sua lirica “TRAMONTA IL SOLE …” meritevole di 6° (sesto) posto ex-aequo per la Sez.POESIA cat. A – “inediti”

*

Annunci

4 thoughts on “Tramonta il sole in Occidente – inedito di Angela Greco con commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...