Max Jacob, Indifferenza

Il sasso nello stagno di AnGre

jacob-racine

INDIFFERENZA

———-1.

Quando ho incontrato i Napoleoni della vita
tutti i Napoleoni della fiera della vita
grandissimi furono il mio stupore e il mio stordimento.
Niente toga e peplo come si hanno nella storia
e nei bassorilievi che mi avevano mostrato
non avevano nemmeno calze bianche, calze nere
ma rivoltella in pugno e dita che sanguinavano
quando ho incontrato i Napoleoni della vita
ero troppo stupefatto per invidiarli
per pensare di imitarli.
Conservavo, ho conservato in fondo alla mia memoria
il tuo ricordo, peplo! e voi calze di seta nera
E’ da questo paragone che li ho giudicati
ora è a voi, mio Dio, che paragono;
al mio orrore la croce mischiata di pietà
sono con la debolezza e voglio restarci..
.
.

———-2.

La notte sulle scogliere
peschiere in ghiaccio smussato sono palazzi
e in questi cubi di notte e luce
passano degli arabi, delle vergini e…

View original post 360 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...