Amore a spaziatura I, un racconto di Carlo Lucarelli

riproponiamo…

368992

.

Si erano conosciuti nel capitolo precedente e si erano piaciuti subito, al primo sguardo. Avevano ballato insieme tutti i lenti, sfiorandosi prima, poi stringendosi, ed erano rimasti a parlare per almeno venti pagine, con lui che la guardava negli occhi e lei che sorrideva, giocando coi capelli. Poi, all’improvviso, lui si era accorto che mancavano soltanto trenta righe alla fine del libro e che ne aveva già sprecate sei soltanto di introduzione. Allora la prese per mano e un po’ bruscamente la portò di sopra, ma perché lei non lo credesse un tipo volgare, che pensava solo a quello, fece il grande e andò a capo. Col rientro.

L’abbracciò di slancio e lei si divincolò, allontanando la testa, ma quando lui la guardò disorientato fu lei, alzando il mento, a offrirgli le labbra. Si baciarono per almeno venticinque battute e avrebbero potuto entrare nel Guinness finendo la pagina, ma lui preferì staccarsi, ansimando, con le labbra umide. Vide la sua espressione, delusa e diffidente, e allora disse: – Tiamo, – tutto attaccato e senza cambiare paragrafo, ma fu sufficiente per farla sorridere, felice. La costrinse a sedersi sul letto, dolcemente, e stringendole le spalle con un braccio la baciò sul collo, mentre con la mano lottava con un bottone, maledetto, stretto sul seno.

– Mi ami? – chiese lei, ma lui non rispose, e la sua mano scivolò veloce sul collant, perché era ormai alla riga ventisei. La stese sul letto quasi di forza e allora lei disse: – Sí sí sí sí sí sí sí sí sí sì sì sì sì sì sì sì sì sì … – in grassetto e in corsivo e sottolineato, pure, fino alla fine.

Ma avevano fatto male i conti di una riga, e in quella lei rimase incinta.

Si sposarono in un’edizione successiva.

 

*

tratto da Carlo Lucarelli, Il lato sinistro del cuore, Einaudi, 2003

Annunci

5 thoughts on “Amore a spaziatura I, un racconto di Carlo Lucarelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...