Senza titolo

Il nodo allo stomaco ha sei decenni ed un telefonino,
un silenzio mancato e voce di donna. La sera non ha
faccia di cielo stellato, ma d’infinita incomprensione.
Il tarlo parla dalla cavità di quello che è stato un albero
e il frutto è morso per zucchero di sopravvivenza.
 .
Anni e chilometri dal destino di distanza
s’avvicinano alla pianura trafitta dal sole
e guardano la figura meridiana al suolo
incapace di qualsiasi acqua in questa annata
d’alta gradazione. «Dov’è diretto quest’uomo?»
il controllore discute ad alta voce con qualcuno.
La risposta assomiglia a certi regionali,
vecchie lamiere in perenne ritardo e
finestrini bloccati, inaccettabili al solleone.
 .
Claire, lascia stare questo posto numerato
e dammi la mano. Procederemo a piedi nudi.
Dodici mesi sono una guerra di trincea
si può soltanto elaborare una strategia di difesa;
l’autunno incombe e la messa a dimora non può tardare.
Nascono mattini capaci di restituzioni inattese
e poi succede anche che nasca un acero
sul balcone, in quel vaso disabitato dall’ultimo trasloco,
che oggi necessita di spazi senza costrizioni.
.
All’ultima fermata ci sorprende il temporale.
Da troppi giorni si aspettava
di bere all’ombra della fatica più antica.
Il prezzo del biglietto è valso la corsa
del destino di pianta già obliterato.
 .
.
*
.
Angela Greco, 25 luglio ’17
immagine d’apertura: fotografia di Henri Cartier-Bresson, In treno Romania 1975-©-Henri-Cartier-Bresson-Magnum-Photos
Annunci

3 thoughts on “Senza titolo

  1. stamattina ho qualche difficoltà di comprensione dei testi 😉
    ho scritto in risposta ad un accadimento interiore e questa
    è l’unica copia di questi versi. E’ arrivato il Maestrale e, forse,
    siamo sopravvissuti anche al caldo che ha sciolto quello che pensavamo….

  2. Giovanni Asmundo (Gianluca Pitagorico) da FB:

    belle immagini ricevute durante un viaggio in tram, più silenzioso di un treno, ma lento e malinconico fra laguna e montagne fresche di pioggia. Belli i dodici mesi come guerra di trincea, bello l’acero nel vaso dell’ultimo trasloco. A presto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...