Cinque petali, di Angela Greco

CINQUE PETALI

*
il ramo nodoso strappa il bianco
all’estremità dello spettro di ieri
.
la merlatura digrigna i denti
dal basso morde il silenzio
.
esposto alla lingua delle api
il polline fruttifica nel ventre
.
cherry blossom cadono addosso
arabeschi di draghi e assenze
.
ignoto attraversi questa barriera
dal sapore incredulo di amarena
.
*
nel silenzio di noce protetta
col mallo giungo alla terra
.
amaro accompagnamento
si beve per assenza di verità
.
nell’attesa della sentenza
mani pietose sorreggono
.
l’ultima parola che si fa marmo
e novembre inciso di lettere
.
alfa e omega segnate da croci
e stelle perpetue senza Hollywood
.
*
una sera del 1918 puntata sul petto
dice che la guerra finita è vinta
.
penso che non si è mai vincitori
davanti alla morte dell’altro da sé
.
lo specchio sorride beffardo
della maschera appesa al chiodo
.
ombre da teatro kabuki
confondono l’incipiente giorno
.
soffusa luce filtra dalla tenda
mossa a compassione del ferito
.
*
 Angela Greco
immagine: Hokusai. Fleurs de prunier et lune, Album Mont Fuji au printemps (Haru no Fuji). Museum of Fine Arts, Boston.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.