21 marzo, buona poesia a tutti! / e-book scaricabile gratuitamente

Tutti i colori della poesia – a cura de Il sasso nello stagno di AnGre

(scarica pdf)

*

21 marzo, buona poesia a tutti! E mi raccomando, di questa Poesia ormai fatta di piedistalli e selfie e photoshop (e state nella metafora) non fatene una specie in via d’estinzione da celebrare in una data, da conservare in una gabbia o sottovuoto, ma fatene rivoluzione, cambiamento, aria da respirare, cielo senza confini, silenzi profondissimi, compagna con cui costruire e amante con cui perdersi, sempre, ogni momento. (AnGre)

Per l’occasione riproponiamo il pdf “Tutti i colori della poesia”. Buona lettura!

7 pensieri su “21 marzo, buona poesia a tutti! / e-book scaricabile gratuitamente

  1. ti ringrazio per la pubblicazione, in quanto alla funzione della poesia nella vita e nell’incarnato è quello che provo tutti i giorni a fare, pur coi miei limiti

  2. scrivo una poesia su una bellissima ragazza nuda,
    così quando la leggerai alle prime luci
    tu possa incominciare la giornata col sorriso
    (puoi uscire per strada a cercarla,
    salendo sul primo taxi)

    se una ragazza leggerà questi versi
    sarebbe bello diventassero amiche
    e passassero ore a fare shopping
    o a parlare al telefono;

    mettiamo allora che cominci
    a piovere, una leggera pioggia dei primi di settembre,
    gli occhi del lettore
    cercheranno rifugio dentro un bar
    o semplicemente apriranno gli ombrelli,
    osservando l’acqua che scivola accanto ai marciapiedi?

    Ancora non lo so;
    quello che so è che presto inizieranno
    le raffiche di mitra di decine di critici
    che insisteranno a dire che in realtà
    la ragazza del primo verso è brutta
    e la pioggia è solamente una perdita di tempo

    allora tutti i versi fuggiranno via dal foglio
    attraversando i campi e le città,
    saliranno sul primo treno –
    senza preoccuparsi del biglietto –
    molto felici di essere diretti
    in un posto chiamato

    vaffanculo

    (Dario Bertini)

  3. I

    L’oscenità è un corpo malato che si mostra.
    La purezza è un bel corpo che si mostra
    in certe occasioni e senza saperlo.
    L’oscenità è una strega stanca
    che conta le sue tresche amorose.
    La purezza non tiene i conti:
    si dà generosamente.
    L’oscenità è sudiciume su una faccia
    che altrimenti sarebbe bella.
    La purezza è una faccia nuda che non si vergogna.

    II

    Il terremoto ha dita piccole;
    Lo puoi capire
    dalla caduta di minuscoli pezzi di intonaco.

    III

    Le città diventano sempre più grandi –
    nulla le può fermare.
    È scritto nei libri degli dei terribili
    che siedono alti sulle città e la campagna
    ma non possono vedere,
    che lavorano con mani cieche,
    che non immaginano nemmeno
    di cosa ha bisogno l’anima dell’uomo.

    IV

    Le stelle, sono forse i semi di certi fiori,
    e i fiori quando fioriranno?
    La terra è come un’arancia,
    e chi la mangerà?
    Il mare continua a borbottare
    chi dirà che ne ha il diritto?

    V

    Il vento è uno stallone
    selvaggio e splendido.
    Il vento è un cavaliere
    che cavalca sul dorso di una nuvola.
    Il vento è uno sciocco
    a far l’amore con gli alberi infedeli
    che non lo ricambiano,
    perché lui vorrebbe piegarli mentre loro
    stendono le braccia al cielo.

    VI

    Ho imparato a non temere la morte,
    io che muoio una volta al giorno.
    Ho imparato a farmi beffe della vita,
    io che vivo così poco.
    Ho imparato a non provare amore
    il mio cuore di legno mi ha aiutato.

    Emanuel Carnevali “Castelli sulla terra” (“Il Primo Dio”, ed. Adelphi)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.