28 agosto, Sant’Agostino

Agostin d'Ippona

Una volta per tutte dunque ti viene imposto un breve precetto: ama e fa’ ciò che vuoi; sia che tu taccia, taci per amore; sia che tu parli, parla per amore; sia che tu corregga, correggi per amore; sia che tu perdoni, perdona per amore; sia in te la radice dell’amore, poiché da questa radice non può procedere se non il bene.” (In Io. Ep. tr. 7, 8)

*

Agostino (Aurelio Agostino d’Ippona, filosofo, vescovo e teologo latino e padre, dottore e santo della Chiesa cattolica), pronuncia queste parole in aggiunta ad “Ama e fa’ ciò che vuoi (Dilige et quod vis fac)” durante la settima Omelia del 20 aprile del 407 mentre sta commentando i versetti 4-12 del capitolo 4 dell’epistola giovannea, dove viene affermato che Dio è Amore, avendolo concretamente provato nel corso del travaglio della sua stessa esistenza.

Nato a Tagaste il 13 novembre 354  e morto ad Ippona il 28 agosto 430 Agostino, osservatore acuto delle cose di Dio e degli uomini, assomma in sè la più fervida umanità e una delle più straordinarie conversioni dei primi periodi del Cristianesimo.

In apertura, la più antica immagine di Agostino, risalente al VI secolo, in un affresco nella basilica del Laterano in Roma.

*

Ai link che seguono è possibile immergersi nella storia di questo grande uomo e scaricare una versione in formato pdf della sua opera maggiore, Le confessioni:

http://www.augustinus.it/vita/uomo/index.htm

Confessioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.