Pablo Neruda, Assenza

rose me

Pablo Neruda, da I versi del Capitano (Passigli Poesia)

Appena ti ho lasciata,
vieni con me, cristallina
o tremante,
o inquieta, da me ferita
o colmata d’amore, come quando i tuoi occhi
si chiudono sul dono della vita
che senza cessa ti affido.
.
Amore mio,
ci siamo incontrati
assetati e ci siamo
bevuta tutta l’acqua e il sangue,
ci siam trovati
affamati
e ci siam morsi
come morde il fuoco,
lasciandoci ferite.
.
Ma attendimi,
conservami la tua dolcezza.
Io ti darò anche
una rosa.
.

.

14 pensieri su “Pablo Neruda, Assenza

  1. La poesia è bellissima e qualsiasi commento è superfluo.
    Io avrei scelto un’altra traduzione, perché tradurre “cesar”, che è un verbo, con il sostantivo di origine toscana “cessa”, che in dialetto napoletano significa tutt’altra cosa, mi sembra una inutile ricerca di originalità. Sicuramente Neruda non pensava ad un’area priva di piante, ma intendeva riferirsi proprio al significato del verbo.

  2. Pubblicai anni fa questi versi, fotografando direttamente la pagina del libro, ma, con l’aggiornamento del blog, la pagina è praticamente diventata illeggibile; così, ieri pomeriggio ho cercato in rete. Già allora, nonostante il prestigioso editore, quel “cessa” stonava al mio orecchio…Le traduzioni, caro Luigi, sai bene che prima di tutto sono tradimenti, quindi, a meno che non si sappia la lingua originale, a priori siamo consapevoli che qualcosa andrà sempre in un verso poco esatto…Alla fine, però, l’importante è cogliere la rosa 😉 tutta intera.

    Grazie per l’attenzione e buon inizio di ottobre.

  3. trovo questa poesia orrenda e inquietante. Non potrei mai amare fino a quel punto. Un tale amore cannibale è dettato dalla disperazione bellica durante l’auto riproduzione in un momento umano feroce. Poesia demoniaca… Una Tragedia.

        1. Concordo!! E ti ringrazio per la cortesia! “I versi del capitano” in effetti mostrano un Neruda non condiviso da tutti; a me personalmente piace, in un poeta, vedere oltre alla vetta, anche le escoriazioni sulle ginocchia o, se preferisci, i suoi momenti meno luminosi che fanno tanto essere umano. Grazie, Filo!

          1. un orfano come Neruda coinvolto in una Tragedia più grande di lui e del suo paese (Cile) finito nelle fauci dei demoni e tritato, gli si perdona quasi tutto… ma ci sono momenti in cui poeta, l’amore lo richiama per la purificazione, Il poeta deve saper riconoscere il momento in cui la Musa lo richiama. Che fa il poeta … la sbrana? Un altro poeta che legge una simile composizione riconosce in quell’attimo il sacrilegio che gli cambierà il corso destino, volgendogli le spalle la Musa. E lui che fa? Cerca in nuove donne un amore diverso che non sa più riconoscere scrivendo poesie bugiarde perché nessuna donna si lascerebbe amare da un sanguinario (anche se avesse ragione). “Amor non vuol sentire ragione, ecco perché si chiama Poesia”.

  4. Un mio amico, ascoltando la Sagra della Primavera di Stravinsky, fu colto da un attacco di ansia.
    Io quando ascolto quel brano vado in estasi.

      1. I tuoi commenti sono sempre equilibrati e giusti.
        Potessero i magistrati giudicanti avere questa qualità.!

        1. E detto da te lo prendo come un complimento!!!!

          P.s. l’equilibrio nella valutazione degli accadimenti è una conquista, per me, appassionato e istintivo Toro che se vede rosso incorona alla grande, che devo a mia figlia. Da quando è nata mi ha insegnato, poco alla volta, a valutare bene le situazioni e a scegliere sempre il bene maggiore. Anche con le parole 💗

          1. Perdonami se oso correggerti. Il toro non distingue i colori. È il movimento della multa , agitata davanti al suo naso, che lo fa imbizzarrire.

              1. In compenso io ho scritto (o meglio, il sistema di scrittura ha corretto) muleta in multa, ed io non me ne sono accorto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.