Paul Celan, versi da da Sotto il tiro di presagi

Piet Mondrian, Albero grigio

Dialoghi con cortecce d’albero.  Tu
scorzati, vieni,
scorzami dalla mia parola.
.
Tardi com’è, così
nudi e vicini alla lama
vogliamo essere.
.

piet mondrian - albero rosso

Anche noi vogliamo essere,
dove il tempo dice la parola di soglia,
che, mille anni giovane, si alza dalla neve,
dove l’occhio errante
si calma nella propria sorpresa
e capanna e stella
stanno nel blu da vicini di casa,
come se la strada fosse già percorsa.

*

da Paul Celan, Sotto il tiro di presagi – poesie inedite 1948-1969, Einaudi

immagini: Piet Mondrian, Albero grigio, Albero rosso

9 pensieri su “Paul Celan, versi da da Sotto il tiro di presagi

  1. Bellissimi versi.
    Interessantissima la scelta delle due immagini che documentano il passaggio dalla pittura formale (albero rosso del 1908),alla pittura geometrica (albero grigio 1911), cui seguiranno le ulteriori periodizzazioni, fino alle opere per le quali oggi è più conosciuto : composizion 8 ,9 e10…..
    Io, in verità, oggi mi aspettavo un articolo sulla premio Nobel Luise Gluck.
    Io mi sono laureato alla Università Federico II di Napoli. Accanto all’università corre una strada denominata Mezzocannone, dove esistono alcune librerie, la più caratteristica delle quali è la libreria, anche piccola casa editrice, Dante & Descartes, dove ho acquistato bellissimi libri usati.
    Questa piccola casa editrice ha pubblicato la raccolta “Averno” della Gluck.
    Ho letto anche altre raccolte.
    La poesia che più mi piace tra quelle che ho letto è “Tramonto”.
    Tanto per cambiare, una poesia d’amore.
    Un cordiale saluto.

    1. Buongiorno Luigi! Oggi tantissimi blog hanno condiviso i versi della poetessa che ha conseguito il Nobel per la letteratura 2020…preferisco far decantare la notizia e, soprattutto, prima di condividere preferisco leggere la sua poesia, che, pur avendo frequentato autori americani, non conosco. To ringrazio di cuore per i suggerimenti sempre molto molto graditi!!

      1. La Dante & Descartes è una delle poche librerie che oggi dispone di testi della Gluck.
        Sono certo certo che i testi della Gluck ti piaceranno. È una persona che ha molto sofferto, ma che ha saputo reinventarsi con grande determinazione.
        Nel ricevere il premio ha dichiarato “” Ora potrò comprarmi la casa che desidero.”
        I poeti sono tra i pochi artisti che non diventano ricchi con il frutto del loro lavoro.

        1. Vero Luigi, i poeti non diventano ricchi con il loro lavoro, ma arricchiscono emotivamente gli altri, e questo non ha prezzo! Quanto alla Gluck ho sete di scoprirla…

  2. Grazie Luigi e grazie Emilio per il bel dialogo che avete donato a questo blog; acquisterò appena possibile l’opera, ma, intanto, cerco in rete! Sono felice per la poetessa e le auguro di realizzare anche altri desideri…i poeti, quelli veri, diventano ricchi così, conquistando la stima dei lettori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.