César Vallejo, E se dopo tante parole…

xxx

E se dopo tante parole…

E se dopo tante parole,
non sopravvive la parola!
E se dopo le ali degli uccelli,
l’uccello fermo non sopravvive!
Sarebbe meglio, in verità,
che si mangino tutto e si finisca!

Esser nati per vivere della nostra morte!
Alzarsi dal cielo verso terra
sui propri disastri
e spiare il momento di spegnere la tenebra con l’ombra!
Sarebbe meglio, francamente,
che si mangino tutto e… cosa importa!

E se dopo tanta storia soccombiamo
non già d’eternità,
ma di cose così semplici come stare
in casa o mettersi a pensare!
E se scopriamo poi,
tutt’a un tratto, di vivere,
a giudicare dall’altezza degli astri,
dal pettine e dalle macchie sul fazzoletto!
Sarebbe meglio, in verità,
che si mangino tutto, non c’è dubbio!

Si dirà che abbiamo
in uno dei nostri occhi molta pena
come anche nell’altro, molta pena,
e in tutt’e due, nello sguardo, molta pena…
Allora… Certo!… Allora… tutti zitti!

*

César Vallejo, versi da Se sopravvive la parola,

collana Un secolo di poesia a cura di Nicola Crocetti per Corriere della Sera

4 pensieri su “César Vallejo, E se dopo tante parole…

  1. Sono stato molto fortunato. Ho vissuto fino ad oggi una vita con momenti difficili, ma ho avuto molto.
    Sono un ottimista e cerco sempre il buono ed il bello.
    Apprezzo il genio poetico di Vallejo, ma preferisco leggere poeti che cercano, trovano e cantano la bellezza e l’amore.

    1. Buongiorno Luigi! Ma se tutta la poesia cantasse solo Bellezza e Amore, ne avremmo presto noia! La Poesia, come la Vita, è varia e variegata, perché possa carezzare ogni persona!! A me, ad esempio, non piacciono le liriche romantiche, le poesie troppo dolci e quelle che parlano delle sventure d’amore. Mi annoiano. Preferisco versi inusuali e se possibile fondati sulla razionalità e, i miei preferiti, sulla Filosofia. Certo, apprezzo la poesia classica, ma, permettimi un azzardo artistico, alla bellezza inopinabile di un’opera di Raffaello io preferisco Mark Rothko. Per esempio.

  2. L’importante è rispettare le preferenze altrui.
    Per un semplice come me la poesia, la musica, la pittura… significano innanzitutto inno alla bellezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.