Yves Bonnefoy, due poesie da Quel che fu senza luce

ph.Angela Greco AnGre

Yves Bonnefoy, due poesie da Quel che fu senza luce

.

UNA PIETRA

L’estate passò violenta per le sale ariose,
Ciechi i suoi occhi, il suo fianco nudo,
Gridò, e il richiamo squassò il sogno
Di quelli che dormivano là nella semplicità del loro esistere.
.
Rabbrividirono. Cambiò il ritmo del respiro,
Le loro mani riposero la coppa del sonno.
Già il cielo era di nuovo sulla terra,
E fu il temporale di pomeriggi estivi, nell’eterno.
.

§

LA RAPIDITA’ DELLE NUVOLE

Il letto, la finestra vicina, la valle, il cielo,
La magnifica rapidità di queste nuvole.
L’artiglio della pioggia sul vetro, all’improvviso,
Come se il nulla siglasse il mondo.
.
Nel mio sogno di ieri
Il grano di altri anni ardeva in brevi fiamme
Sul suolo lastricato, ma senza calore.
I nostri piedi nudi lo scostavano come un’acqua limpida.
.
O amica mia,
Come era esigua la distanza tra i nostri corpi!
La lama della spada del tempo che s’aggira
Avrebbe invano lí cercato il luogo per vincere.
.

..

da Yves Bonnefoy, Quel che fu senza luce Inizio e fine della neve, trad. di Davide Bracaglia, Einaudi, 2001

.

yves_bonnefoy1Yves Bonnefoy, nato a Tours nel 1923 è morto il 1 luglio 2016 a 93 anni, professore emerito al Collège de France di Parigi, poeta, prosatore e saggista. Ha tradotto Shakespeare, Donne, Keats, Yeats, Petrarca, Leopardi.

Più volte candidato al Nobel per la letteratura, ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti internazionali. In Italia ha pubblicato diverse raccolte: Movimento e immobilità di Douve, 1953; Ieri deserto regnante, 1958; Pietra scritta, 1965; Nell’insidia della soglia, 1975; Quel che fu senza luce, 1987; Qui dove ricade la freccia, 1991; Inizio e fine della neve, 1991; La vita errante, 1993; Le assi curve, 2001; La lunga catena dell’àncora, 2008.

2 pensieri su “Yves Bonnefoy, due poesie da Quel che fu senza luce

  1. In questi versi sembra compiersi la fusione tra spazio e tempo, in una tempesta che ricorda poeticamente la teoria della relatività.
    Ignoravo l’esistenza di questo poeta.
    Grazie!

  2. Buongiorno Luigi!! Sono veramente felice che ti piaccia uno dei maggiori poeti contemporanei che abbiamo avuto!! È un autore la cui opera è molto nelle tue corde e che…spero Babbo Natale ti porti in dono 😇

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.