Angela Greco AnGre, due inediti

C’eravamo promessi poesia,
ma è arrivata presto la sera con il suo fare,
mille auto sulla strada e la polvere.
Un traffico d’incombenze da assolvere;
peccati da scontare a prezzo pieno.
Non c’è tempo; non è questa l’ora.
.
Poi, nello svoltare un angolo d’improvviso
il tuo volto e le stelle dei tuoi occhi
la promessa mantenuta.

~

Ottobre scorre tra le dita in filigrana;
un rosario di ricordi nodo a nodo passa
tra le mani occupate a rammendare sere.
La luce declina in pensieri silenziosi;
sorti di stelle e buio si sta alla porta,
in attesa della stagione successiva.

Fin dal primo giorno un bacio è in bilico
sulle stesse labbra, che trattengono il fiato
insieme all’ultima foglia.
Sospesi e senza protezione.

*

Angela Greco AnGre, inediti (2021)

11 pensieri su “Angela Greco AnGre, due inediti

  1. Complimenti, sono molto belle, proprio perché sembra che trattengano il fiato, nel senso che provocano un senso di attesa e lasciano il lettore nella pausa indefinita di cosa accadrà dopo, immaginando un altro attimo che verrà. Brava!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.