Angela Greco AnGre, Metà gennaio

Alle tue mani la lode, la preghiera e
l’inno. Belle di acanto nel giro d’una matita
o nella foglia di rame e febbre, fredde d’impeto
e paura, nervose d’attese, mai ferme, nemmeno ora,
a reggere le sorti di una notte difficile di assenze
e mancati ritorni.

Alle tue mani ogni parola possibile
di gratitudine e redenzione, edificio
donato ad altri a contenere silenzi e
speranze, nella costruzione d’un presente
o d’un ricordo di meraviglia e commozione.

S’avvinghia la poesia alle tue mani, tralci fecondi
da benedire a fine respiro senza mai smettere.
Scorrono le ore nella coppa delle tue mani,
estensione dei tuoi ricci sfidati dal tempo
fino a quest’oggi d’altre parole,
e gemmano ancora i tuoi palmi
in attesa della primavera.

**

Il vento s’alza improvviso
nella quiete d’un pomeriggio d’inverno;
un mulinello feroce di polvere e pensieri.
Seduta ad aspettare che altro maltempo
passi indenne nonostante lo stomaco minacci e
porti a compimento un compendio d’algia.

Porta nuvole pesanti d’acque e respiri, il vento;
un tratto di cielo scurito oltre la propria volontà.
Una casa con le finestre che sbattono;
vetri infranti, speranze coltivate male.

Al di qua del limite di una porta
si resta straniti di quanto accade.
S’attenderà la prossima occasione.
Per ora si passa il turno.

*

Angela Greco AnGre (gennaio 2022, inediti)

(in apertura: fotografia di Carmen Buffa; dal web)

9 pensieri su “Angela Greco AnGre, Metà gennaio

  1. Non ti inganni il mio silenzio.
    Leggo sempre ciò che pubblichi.
    I tuoi versi fanno sempre vibrare l’anima mia.
    Il mio silenzio è solo una forma di rispetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.