Franco Pappalardo La Rosa, due poesie

Rembrandt-Paesaggio-con-tempesta

Due inediti di Franco Pappalardo La Rosa 

*

INSONNIA

Ti chiedi per quali sotterranei canali
la notte ci chiami a umani pensieri.

Tu non sai come ghiaccino i fischi
dei treni, quanto freddo patimmo,
quanto amore per i bimbi imbacuccati,
distesi sul sedile, il nero o biondo
capo adagiato sul tiepido grembo
delle madri. Tu non sai la tristezza
dei poveri, reclusi nel serpe dei vagoni
sferraglianti, quando l’osso del cuore
sobbalza in mezzo al petto a dirci
buoni, a dirci vivi per la nostra fame.

Ti chiedi per quali sotterranei canali
la notte ci chiami a umani pensieri.

Forse è la radice dell’eterno viaggio
(che continua, a sobbalzi, in compagnia
di quei volti di pietà scolpiti). Oppure
l’ombra delle parole che tornano in delirio,
il gesto regalato all’altro, il sogno,
la speranza da chiudere in valigia,
fra un logoro libro e quattro stracci,
come allora ora che da noi il passato
diverge e gridi nella gelida notte
adombra, ove il sonno in scioltezza
a biglie gioca con i pensieri.

~

IL SENSO DELLA VITA

Certo, il vortice che accavalla gli eventi
la vita spazza in perenne desuetudine,
il ritmo dei giorni spezza ancora prima
di poter dire d’averli vissuti.

Eppure talvolta dentro insensata
esplode voglia di vivere: un’irresistibile
smania di atti elementari, che in fondo
incarna il senso stesso della vita.

Sarebbe bello – ti dici – non fosse
subito spenta dal potenziale massacro
che ruota sulle nostre teste, dalla certezza
che inutile sia agire, fare, programmare,
se ogni attimo a concluderci basta
il tocco lieve del dito di un folle.

*

Franco Pappalardo La Rosa è nato a Giarre, il 15 settembre 1941; è critico letterario, scrittore e giornalista italiano. Per ulteriori notizie, nonché per la bibliografia aggiornata, si rimanda alla omonima pagina di Wikipedia o sul sito dell’autore stesso. Su questo blog altre poesie si possono leggere ai seguenti link:

Oltre la rete, la poesia italiana che si incontra oggi: Franco Pappalardo La Rosa

Franco Pappalardo La Rosa, due poesie dalla seconda edizione de L’orma di Sisifo

*

In apertura: Rembrandt, Paesaggio con tempesta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.