Friedrich W.Nietzsche, due poesie

William Turner - The Slave Ship

IL PINO E LA FOLGORE

Alto crebbi sull’uomo e sulla bestia:
E quando parlo nessuno mi parla.
Io crebbi solitario e troppo alto
Attendo, è vero: ma che cosa attendo?
.
Troppo vicine mi stanno le nubi
Aspetto il colpo della prima folgore.
.

§

ECCE HOMO!

Sì, lo so di dove vengo!
Insaziato, simile a fiamma
Ardo e me stesso consumo.
Luce diventa tutto quel che abbraccio,
E carbone diventa quel che lascio:
Fiamma, fiamma sono io sicuramente!
.

*

Friedrich W.Nietzsche, Poesie e lettere (trad.di Angelo Treves, Rusconi libri— immagine: William Turner, The Slave Ship)