Romeo Raja, Prima ti bacio.

Dipinto di Gianni Gianasso
opera di Gianni Gianasso, dal ciclo New Angels

 

Prima ti bacio.

 

La nostra guerra

ha un suono strano

sembra lontano

uomini così diversi da come sono

un sussurro dove invece ora è silenzio

come il nostro prima di una guerra

e di una poesia.

Siamo ancora così

una bomba è solamente quando esplode

dopopranzo

dopocena

inizio qui.

*

Romeo Raja

da Voci di cambiamento, AA.VV , pdf a cura de Il sasso nello stagno di AnGre scaricabile qui:

https://ilsassonellostagno.wordpress.com/2014/09/27/voci-di-cambiamento-autori-vari-voices-of-change-poetry-pdf/

VOCI DI CAMBIAMENTO, Autori Vari – Voices of change, poetry / e-book scaricabile gratuitamente

change
Take Change in Your Own Hands (dal web by flickr.com)

“Voci indipendenti dal giorno specifico in cui ci rendiamo pubbliche, abbiamo scelto di far parte di una a-temporalità che renda attenzione ad un forte bisogno collettivo qual è il cambiamento, che urla realizzazione nello spazio che siamo e che attraversiamo, consapevoli del prestito e non del possesso di quanto ci viene benignamente fornito dalla sorte. […] Ed è la parola, poetica e pittorica in questo caso, alla quale chiediamo e a cui affidiamo la nostra volontà di cambiamento, partecipando all’azione globale dei 100mila Poeti (100 Thousand Poets for Change) e artisti mobilitatisi a livello mondiale in questo 27 settembre 2014 per essere unica e forte voce contro tutto quello che sta portando alla deriva l’Uomo…”

SCARICA IL PDF QUI:

VOCI DI CAMBIAMENTO AA.VV – poesia & arte 27settembre’14 – Il sasso nello stagno di AnGre

Autori:

*Cataldo A. Amoruso  *Antonino Caponnetto  *Daniela Cattani Rusich

*Mirta De Riz  *Franco Floris  *Annamaria Giannini

*Angela Greco  *Pasquale L. Losavio   *Daìta Martinez

*Sebastiano A. Patanè-Ferro  *Romeo Raja  *Roberto Ranieri

*Augusto Salati  *Nunzio Tria  *Antonella Troisi  *Giorgio Chiantini

*Gianni Gianasso  *Kostia

Il sasso nello stagno di AnGre per 100 Thousand Poets for Change ...

PLURALI per Il sasso nello stagno di AnGre – il video

*

PLURALI, a cura di Angela Greco, è il video realizzato con gli estratti dai contributi dell’evento IO AL PLURALE FA NOI (qui) – 2 anni di collaborazioni per Il sasso nello stagno di AnGre – i testi completi sono interamente visionabili sul blog nei giorni dall’8 al 30 marzo 2014

GRAZIE A TUTTI!!!

“Il sasso nello stagno fonda la sua azione sul credere che ci siano utilità maggiori — definite non a caso inutilità dal contesto sociale – e maggiormente necessarie di quella meramente economica e per questo ogni giorno propone con perseveranza “briciole”, presenze minime, per la parte più vera, meno curata e più dimenticata dell’Uomo; perché Poesia, Arte, Letteratura sono ancora assolutamente necessarie per la costruzione di quel plurale che può ancora designarci Persone.”
AnGre

*

sinergia poetica con accompagnamento pittorico: versi di Romeo Raja & Angela Greco e opera di Gianni Gianasso – per IO AL PLURALE FA NOI

Gianni Gianasso - BLU 381 • acrilico e olio su tela • cm 100× 80 - Ciclo Stati di Replica • 2003
Gianni Gianasso – BLU 381
acrilico e olio su tela, cm 100× 80 – Ciclo Stati di Replica (2003)

.

E quelle volte

 

I passi a volte ingannano

li sai a memoria e cammini

nemmeno pensi che li stai mettendo

uno a uno in fila.

Altre volte sono così pesanti

e quelle volte, guardi

t’accorgi così che sono parole

in successione accadute

che portano lontano

o solo più vicino

fino alla speranza al punto e all’incontro

e di meraviglia riconosci la strada

per un altro mattino.

 

Scendendo dal cielo davanti a una chiesa

fra l’azzurro e la vita è posta una croce.

 

*

Romeo Raja & Angela Greco

 

Stato dell’arte, versi di Angela Greco per l’opera di Gianni Gianasso – per IO AL PLURALE FA NOI

POMPEI opera di Gianni Gianasso - crayon on board, 50x35cm - 2014 - (  to 180°)
POMPEI opera di Gianni Gianasso
crayon on board, 50x35cm – 2014 – ( “to 180°” )

.

Stato dell’arte

 

ferita del tempo

di tempo stesso sanguina

nei graffi che sottraggono domani

rossa d’allerta e dimenticanza

s’incenerisce tra le sue crepe

la città di uomini dal fato sbagliato

 

domandarsi

chi debba essere salvato realmente

cambia il soggetto  si sveste d’arte

per denudare il comune destino

 

quel segno tra gli occhi ha valenza di ruga

ché una gloria di cicatrici ha bisogno

per insegnare alla pelle

il significato estremo

 

*

Angela Greco, versi per “Pompei” opera di Gianni Gianasso

IO AL PLURALE FA NOI, collaborazioni al tempo dell’individualismo

*

Il sasso nello stagno compie 2 anni di attività e di collaborazioni ed è lieto di festeggiare con tutti voi!

Nato l’otto marzo del 2012 a piccoli passi è diventato un luogo di scambio culturale e amicizia frequentato e attivo, oltre che un valido esempio di concrete collaborazioni ed interazioni artistiche tra poesia e arte.

Se dal singolo può nascere l’idea di coinvolgimento, sicuramente l’azione mirata ad un cambiamento anche piccolo è prerogativa del plurale: metaforicamente un io può lanciare il sasso, ma se non c’è un noi capace di accoglierlo, manca qualcosa. Così, in questi due anni, giorno dopo giorno, abbiamo assistito al concepimento e alla nascita di una mentalità plurale, in risposta all’individualismo esasperato ed esasperante di questi tempi, di questa società malata di ego sempre pronta a fagocitarti per poi espellerti a servizio ultimato.

Il sasso nello stagno fonda la sua azione sul credere che ci siano utilità maggiori – definite non a caso inutilità dal contesto sociale – e maggiormente necessarie di quella meramente economica e per questo ogni giorno propone con perseveranza “briciole”, presenze minime, per la parte più vera, meno curata e più dimenticata dell’Uomo; perché Poesia, Arte, Letteratura sono ancora assolutamente necessarie per la costruzione di quel plurale che può ancora designarci Persone.

Angela Greco

.

nota: da domani e per tutto il mese di marzo ogni giorno verranno pubblicati i contributi giunti per l’evento IO AL PLURALE FA NOI – Il sasso nello stagno di AnGre compie due anni di collaborazioni, per i quali ringrazio di cuore tutti, ma proprio tutti gli Amici che hanno voluto essere questo NOI.

Il sasso nello stagno di AnGre

Prigionieri del tempo, opera di Gianni Gianasso & versi di A.Greco

Prigionieri del tempo opera di Gianni Gianasso

.

nell’incerto sonno presente

sfiorami / luce appena accesa

persi in profondissimi universi

che ci legarono amanti

raccogliemmo silenzio di labbra

in altro linguaggio a raccontarci

mani sul giorno dell’altro

 

ora ti guardo / oltre questo tempo

e nella curva del tuo viso racchiudo

tutto l’universo

 

*

opera di Gianni Gianasso & versi di Angela Greco

 

Un angelo tra poesia e arte

by Gianni Gianasso - crayons on board 50 × 35 cm - 2013   private collection - dal ciclo A 360 gradi
opera by Gianni Gianasso (2013)
crayons on board 50 × 35 cm – private collection – dal ciclo ” to 360° “

.

L’ANGELO NECESSARIO

 

lo sono l’Angelo della realtà,

intravisto un istante sulla soglia.

Non ho ala di cenere, né di oro stinto,

né tepore d’aureola mi riscalda.

Non mi seguono stelle in corteo,

in me racchiudo l’essere e il conoscere.

Sono uno come voi, e ciò che sono e so

per me come per voi è la stessa cosa.

Eppure, io sono l’Angelo necessario della terra,

poiché chi vede me vede di nuovo

la terra, libera dai ceppi della mente, dura,

caparbia, e chi ascolta me ne ascolta il canto

monotono levarsi in liquide lentezze e affiorare

in sillabe d’acqua; come un significato

che si cerchi per ripetizioni, approssimando.

O forse io sono soltanto una figura a metà,

intravista un istante, un’invenzione della mente,

un’apparizione tanto lieve all’apparenza

che basta ch’io volga le spalle,

ed eccomi presto, troppo presto, scomparso?

 

di W. STEVENS, da Angel surrounded by paysan – [tratto da M.Cacciari, L’angelo necessario – Adelphi]

*

per l’opera, che fa parte di un ciclo di 365 opere titolata “ to 360 °”, realizzate con matite (a pastello) su tavola di carta nera, si ringrazia l’artista Gianni Gianasso