“parole” di Krimisa

 

“lascio le parole aperte
al loro verso il vento
o forse
prima che esca
silente una carezza

sono solo parole
sono solo
parole che volevo dirti
strusciano in gola, cioccano
in tasca di moneta
gioiosa o secca
mente
hanno esiti
diversi
come un intento mutato in corsa
virano
sopravanzandomi

anche le mie dita
sono parole
le seguo, le spoglio
fino al mattino
quando vanno a riporre
discretamente i sogni
senza seguito
senza risvolti, commenti

solo, a volte
rinvengo qualche rigo
bianco nella notte che non ha potuto nulla

dire che a volte
in qualche luogo ho parlato”

versi di Cataldo Antonio Amoruso

2 pensieri su ““parole” di Krimisa

  1. “anche le mie dita
    sono parole”

    la leggerezza, il poco peso, la poca importanza della parola se non la annodi e non la scorri tra le pagine e ogni giorno
    grazie
    elina

    1. qui i versi di un poeta che a me piace molto; una persona capace di tratteggiare con estrema maestria gesti quotidiani ed episodi di vissuto e di renderli in piccoli cammei sempre molto belli da indossare sul cuore!
      grazie per la lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.